Alastair Bonnett

Epping, 1964


è nato a Epping, periferia di Londra, nel 1964. Sin da piccolo prova un affetto speciale per il suo villaggio, guardando alla grande città come a una forza invasiva e una minaccia in grado di spazzarne via l’incanto. Questa relazione tra individuo e spazio diventa il fulcro di tutto il suo lavoro. Durante l’adolescenza scarabocchia quaderni interi con le sue prime poesie, finché non comincia a dedicarsi esclusivamente alla saggistica. Professore di Geografia Sociale all’Università di Newcastle, Bonnett affianca alla sua produzione nelle vesti di accademico (altrimenti lo licenziano) quella di autore di libri destinati al grande pubblico (altrimenti si annoia). Ha scritto, tra gli altri, What is Geography? e ha firmato articoli su un’infinità di pubblicazioni, oltre a dirigere tra il 1994 e il 2000 l’innovativa rivista di psicogeografia Transgressions: A Journal of Urban Exploration. Fuori dalle mappe è la sua opera più suggestiva, nonché la più elogiata.

Libri...

Fuori dalle mappe

Viaggia da casa!